"Signora di tutti i Popoli"

Amsterdam 25 marzo 1945
Signora di tutti i Popoli

Signora

Signora di tutti i Popoli

di tutti

i Popoli

di tutti i Popoli

di tutti i Popoli

Vai ai contenuti
Appparizioni della Signora alla veggente dal 1945 al 1959
 
Le visioni dal 1945 al 1959

Ventunesima visione - 14 febbraio 1950


La gioventù
Vedo la Signora. Mi dice:
“Figlia, vengo per comunicarti il mio messaggio. Bisogna lavorare intensamente”.
Poi la Signora fa un gesto, come per chiamare a sé diverse persone. Vedo molti giovani, ragazze e ragazzi. Improvvisamente l’immagine scompare e rivedo la Signora. Fa segno ai giovani di avanzare verso di lei. Poi dice:
“Non vedo ancora le schiere di ragazzi e ragazze. Perché non si inizia con loro, e perché sono trascurati?”
Ora è come se la Signora guardasse intorno a sé per vedere dove restano. Afferma:
“Per questo vengo, per farlo notare. Questo è destinato anche alla Germania”.

La semplice croce
La Signora continua:
“Nel mondo vi è un vasto movimento operante per ciò che è buono ed è proprio per questo che l’altro spirito lavora. Questo spirito è rivolto ad influenzare il mondo e a rovinarlo. In sé gli uomini non sono cattivi ma deboli”.
La Signora tiene di nuovo una croce nella mano e la pone su una specie di piedestallo. Dice:
“Vedete la croce? È lì che l’umanità dovrà essere ricondotta. Prego insistentemente gli uomini di non dimenticare questa semplice croce nel loro mondo moderno pervaso della sua tecnica moderna”.

Lavorare con mezzi adeguati ai tempi
Vedo davanti a me il papa e intorno a lui tutto il Vaticano. È come se ad un tratto la Signora si trovi al disopra di tutto questo. Grosse gocce cadono sul Vaticano. Provengono dalla Signora, che dice ammonendo:
“Questa Chiesa ne ha ancora adesso la possibilità, ma non dirò di più. Ho parlato prima del mondo moderno. Perché Roma non cerca mezzi più aggiornati e perché non lavorano maggiormente in uno spirito moderno? Che adoperino i mezzi adatti per conquistare lo spirito del mondo. Vi sono già altri che si occupano del corpo. La Chiesa deve agire sullo spirito. Proprio ora ha grandi possibilità perché l’umanità è alla ricerca. Non è più contro le nazioni, ma contro lo spirito”.

America e Russia, Giappone, India
La Signora continua:
“Là vi sarà una gran lotta: America e Russia; questo si avvicina”.
Sento tremendi dolori nelle mani. La Signora dice:
“Il Giappone si convertirà”.
Non so che cosa ciò possa significare.
Sopra l’India sento un dolore terribile. La Signora me lo fa sentire nella mano.

Vi è ancora l’opportunità
Poi la Signora dice:
“Se Roma è disposta a impegnarsi nel modo giusto, da tutte le parti vi sarà un maggiore dinamismo”.
In seguito vedo il Vaticano; la Signora vi si trova per così dire sopra e compie dei gesti, come se ponesse diverse chiese attorno al Vaticano. Quindi dice, come parlando tra sé:
“Vi è sempre ancora l’opportunità”.
Poi continua:
“Questo papa deve comprendere quale grande opera deve realizzare in questo tempo”.

Germania
Mi mostra la Germania e dice:
“Chiedi al papa di inviare circolari. Proprio la Germania ha tanto bisogno del buono Spirito. Possono recare questo spirito”.
In Germania vedo un arcivescovo, una figura vigorosa. Percepisco la Signora dire:
“Egli condurrà una lotta”.
Poi, con due dita molto distanziate l’una dall’altra, l’indice e il medio, segna una linea a zigzag attraverso la Germania e dice:
“Lavorate per la gioventù in Germania, voi tutti che ne avete ricevuto l’incarico! Non ve lo dico per nulla”.
La Signora se ne va.

I testi sono tratti liberamente dal sito: https://www.de-vrouwe.info/it/messaggi


Torna ai contenuti