"Signora di tutti i Popoli"

Amsterdam 25 marzo 1945
Signora di tutti i Popoli

Signora

Signora di tutti i Popoli

di tutti

i Popoli

di tutti i Popoli

di tutti i Popoli

Vai ai contenuti
Appparizioni della Signora alla veggente dal 1945 al 1959
 
Le visioni dal 1945 al 1959

Ventiseiesima visione - 25 gennaio 1951


Un sogno
Propriamente, questo messaggio è stato un sogno. Mi sono veramente addormentata e ho sognato. Ma allorché ho ricevuto questo messaggio mi trovavo nel dormiveglia. Quando esso terminò, mi sono svegliata completamente. Mi sono alzata e ho scritto questo messaggio:
Nella notte tra il 24 e il 25 di gennaio 1951 ho sognato di trovarmi da qualche parte, in una strana sala o stanza. All’improvviso la Signora venne a porsi di fronte a me. Indossava un ampio mantello. Il panno che normalmente portava sul capo avvolgeva ora il suo collo. Calzava dei sandali. Mi disse:
“Guarda bene e ascolta”.

L’ultima cena
Vidi davanti a me una lunga tavola e, dietro ad essa, una specie di panchina, sulla quale si accomodarono diversi uomini. Nel centro vidi una figura luminosa, con davanti a sé del pane e un calice di vino. La Signora si teneva dietro a tutto ciò e di nuovo mi disse:
“Guarda bene e ascolta”.

Alla mensa del Signore
Improvvisamente la sala divenne una grande chiesa piena di persone. La Signora ed io ci trovavamo nel mezzo e ci guardavamo attorno.
Udii la Signora dire:
“Deve essere e sarà elaborato un decreto che toglierà il divieto di ricevere la Comunione se non si è a digiuno. Ci sono così tante persone che proprio quando sono in chiesa desiderano fortemente di accostarsi alla Mensa del Signore ma vi restano escluse perché non sono rimaste a digiuno”.
Poi rividi brevemente gli uomini davanti alla tavola e la Signora, indicandoli, disse:
“Anche questi uomini sono andati alla mensa direttamente dalla strada”.

Un nuovo decreto
“Guarda!” - disse la Signora – “Inizialmente sono poche le persone che vanno alla sacra Mensa”.
Poi udii improvvisamente una voce, che sembrava venire dall’esterno, promulgare quel decreto. (*) In seguito vidi un gran numero di persone affluire alla sacra Mensa.
“Così deve essere e così sarà” - disse la Signora. “Vedi ora la differenza?”
Improvvisamente tutto sparì e mi sono svegliata.

I testi sono tratti liberamente dal sito: https://www.de-vrouwe.info/it/messaggi


Torna ai contenuti