"Signora di tutti i Popoli"

Amsterdam 25 marzo 1945
Signora di tutti i Popoli

Signora di tutti i Popoli

Signora di tutti i Popoli
Vai ai contenuti
Riferimenti blibici
 LA VENERAZIONE A MARIA

 
 
- Dal libro del Siracide capitolo 4 ver. 11 - 16

 
11La sapienza esalta i suoi figli e si prende cura di quanti la cercano.
 
12Chi ama la sapienza ama la vita, chi la cerca di buon mattino sarà ricolmo di gioia.
 
13Chi la possiede erediterà la gloria; dovunque vada, il Signore lo benedirà.
 
14Chi la venera rende culto a Dio, che è il Santo, e il Signore ama coloro che la amano.
 
15Chi l'ascolta giudicherà le nazioni, chi le presta attenzione vivrà tranquillo.
 
16Chi confida in lei l'avrà in eredità, i suoi discendenti ne conserveranno il possesso.
 

COMMENTO -
Questo brano tratto dal libro del Siracide per gli esegesi ed i teologi descrive le grazie e la potenza della sapienza di Dio, come interpretazione è giusta.
 
Ma alla luce del  principio di dinamicità della Parola di Dio, sempre attuale alle epoche correnti in cui l'umanità vive, in virtù di questo, dopo la venuta di Maria e di Gesù in terra, quella sapienza di Dio che avanti Cristo operava per formare ad istruire i prescelti, con la nascita della Madonna, per un progetto del Creatore, la sapienza ha preso corpo è forma in Maria.
 
Infatti a partire dall' inizio del testo, per il principio sopracitato grazie alle rivelazioni ed agli insegnamenti dal cielo sulla Madonna allo stato odierno, con la grazia dello Spirito Santo possiamo meditare dicendo :


Maria esalta i suoi figli, e chi è innamorato/a di lei, Ella si prende cura.
 
Chi la ama, ama la vita perchè diventa pace e amore di Dio.
 
Chi si affida a Lei, conoscerà l'Altissimo ed avrà come ricompensa la corona di gloria del Signore, e la Sua benedizione in tutto quello che fa.
 
Chi venera la Madonna rende lode e gloria a Dio, che il è santo, ed il Signore ama coloro che amano la Madonna, perchè madre e sposa di Cristo, e sposa dello Spirito Santo.
 
Ella istruisce anche i capi delle nazioni, e con i suoi consigli i suoi figli vivranno tranquilli.
 
Chi confida in Maria Dio la darà in eredità nel Paradiso, i discendenti di coloro che confidano il Lei ne conserveranno l'insegnamento e la grazia di averla conosciuta.
 
 
- Dal testo inoltre risalta un concetto importante che riguarda la Madonna, quello che la teologia cattolica include come  termine  di iperdulia per il tipo di venerazione specificatamente offerta a Maria, la madre di Gesù.
 
14Chi la venera rende culto a Dio, che è il Santo, e il Signore ama coloro che la amano.
 
La venerazione è un sentimento di profonda stima e di ossequio verso qualcuno.
 
In questo caso visto che Dio ha riservato a Maria le grazie di mediatrice avvocata e corredentrice, perché madre di Dio, figlia del Padre, sposa dello Spirito Santo, in perenne comunione spirituale con la Santa Trinità, perché Immacolata concezione, Regina del cielo e della terra, Regina alla destra del Re, in forza di questi e altri ruoli, l'Altissimo nel versetto sopracitato esprime con autorevolezza che Maria sia  venerata.
 
Inoltre in virtù della venerazione nasce per devozione, in un contesto religioso o spirituale,  un forte sentimento ed un conseguente atteggiamento di amore tale da offrire alla Madonna suppliche e preghiere di intercessione, o altre tipi di devozioni.
Alfonso Mezzatesta


 
 
Torna ai contenuti